02/27/2010

La prigione di Hasselt: Marcel Vervloesem - privato dalle cure mediche - rifiuto di trasferirlo

belgische-gevangenen-willen-niet-naar-nederland_5_460x0

Bruxelles,  25 febbraio 2010
 
Ministro della Giustizia Stefaan de Clerck
Waterloolaan 115
1000 Bruxelles
 
Chiar.mo sig. Ministro,

oggetto : La prigione di Hasselt - Marcel Vervloesem - privato dalle cure mediche - rifiuto di trasferirlo
 
Con la presente le invio ancora una volta un resoconto della situazione nella quale M. Marcel Vervloesem si trova. Come sapete, M. Vervloesem è imprigionato già da tre settimane nel carcere di Hasselt dove è stato trasferito, nonostante che la sua comparsa davanti alla corte per l'esecuzione delle pene di Anversa, che era stato il motivo del trasferimento, non sarebbe durato più di un'ora..
 
Come voi sapete, essendo già stato ampiamente edotto su questo caso, Marcel Vervloesem sta molto male. Cardiopatico, diabetico grave,con problemi renali, lui soffre di un cancro abbastanza lento. Questi gravi problemi di salute di cui soffre hanno già dato un esito con  20 ospedalizzazioni d'urgenza (cinque di queste ospedalizzazioni sono avvenute durante la vita in carcere.)
Malgrado questa situazione, Marcel non è stato visto da un medico da tre settimane, sebbene soffra di nuovo di disturbi cardiaci e che ha dovuto subire una pesante operazione al cuore giusto tre mesi fa. in questo momento la sua pressione arteriosa non è mai stata controllata.
Dopo qualche settimana lui non può nemmeno fare quegli esercizi fisici che il medico della prigione di Turnhout  gli aveva prescritto per la sua malattia di cuore e diabete.
Lui non può ricevere lettere. Lui non può scrivere lettere, per il fatto che lo spaccio della prigione dimentica spesso i francobolli per lui. Tutto come prima, la prigione di Turnhout aveva dimenticato di mandare il suo dossier medico al personale che effettuava il suo trasferimento,cioè di fatto manca il suo diario continuo del suo stato. Lo stesso, la prigione di Turnhout aveva dimenticato di dare i soldi sul conto personale di Marcel nella prigione di Hasselt, in modo che Marcel non era in grado di comperare alcunchè. Allo stesso modo si è dimenticato a Hasselt per lo meno sei volte di seguito, di riempire i formulari che richiede la procedura amministrativa perchè il suo trasferimento possa essere effettuato. Di conseguenza, Marcel non è mai stato ricondotto alla prigione di Turnhout. Parallelamente, ci si sarebbe dimenticati ad Hasselt che non cè una vettura regolamentare per questo genere di trasferimenti, etc.
M. Vervloesem non ha più ricevuto notizie a proposito del suo trasferimento alla prigione di Turnhout, dopo che questo trasferimento era avvenuto sei volte di cui l'ultima questo 22 febbraio 2010. Ora gli si promette che sarà trasferito il primo giorno di marzo.
Tra l'altro, M. Vervloesem non può contattare il suo avvocato in questo momento.
La corte di esecuzione delle pene aveva dato a Marcel sei mesi per preparare tutte le sue richieste etc., ma questo dossier è ora completamente bloccato. A forza di rimandare il suo trasferimento, si cerca apparentemente di impedirgli di occuparsi dei suoi affari.
 
La sola cosa che è stata fatta per lui è stata quella di applicare sulla sua porta un etichetta incollata che dice 'sorvegliato speciale', perciò  Marcel ha iniziato a diventare disperato, a seguito del suo lungo isolamento ed in assenza totale di cure mediche ed a causa del deterioramento del suo stato di salute che ne è seguito. Tutto ciò lo ha di nuovo spinto a volersi suicidare.
 
Apparentemente, i vostri servizi giudiziari provano un piacere squisitamente sadico a far soffrire fino all'estremo ed a spingere al suicidio i prigionieri gravemente ammalati, che voi avete voluto imprigionare fino alla fine dei loro giorni per poter soffocare certi loschi casi.Dopo aver realizzato le loro sinistre intenzioni, si potrà pertanto affermare che ' il detenuto abbia voluto mettere fine da solo ai suoi giorni'.
 
Io giudico queste pratiche di tortura che voi fate applicare dai vostri servizi, totalmente inammissibili e di conseguenza io vi domando ancora una volta in più e per l'ennesima volta di far cessare queste modalità aguzzine, prima che M. Vervloesem muoia a seguito di una crisi cardiaca od a seguito di un suo atto di disperazione.
 
Io insisto perchè voi normalizziate il suo trasferimento a Turnhout.
 
Se voi non avete la possibilità di un auto per questo trasferimento, noi siamo anche disposti sempre a noleggiarne uno per voi, visto che non costerà i 9.000.000 d'euro che voi spendete per l'affitto della vostra prigione di Tilburg.
 
Io vi farò arrivare ancora una volta copia della lista delle 20 ospedalizzazioni ed operazioni d'urgenza di M.Vervloesem, nella speranza che voi ne vogliate tenerne conto 
 
Contando sul fatto che voi vogliate onorare le vostre stesse promesse riguardanti la giustizia umana, e aspettando una vostra risposta,mi firmo
 
Rispettosamente
 
Jan Boeykens
Presidente dell'ASBL Werkgroep Morkhoven

 

Werkgroep Morkhoven vzw-asbl Faiderstraat 10
1060 Sint-Gillis
nr. 443.439.55
Tel: 0032 (0)2 537 49 97

WerkgroepMorkhoven@gmail.com
postmaster@droitfondamental.eu

http://werkgroep-morkhoven.skynetblogs.be/
http://www.droitfondamental.eu/


The comments are closed.